Chierichetti

ELABORATO PER I TURNI DELLE S.MESSE DELLA SETTIMANA SANTAturni-page-001

separatore

ICONA_CHIERICHETTI

Pensate che assistere alle funzioni liturgiche sia noioso?

Vi sbagliate!!!
Un modo diverso di partecipare alle celebrazioni è quello di … rendersi utili !!!

Rendersi utili collaborando attivamente alle celebrazioni e aiutando i sacerdoti: è questo il compito del Gruppo Chierichetti. Compito non difficile, ma neanche troppo banale, perché permette di avvicinarsi di più al Signore… e quindi di pregare meglio!!! Nella nostra parrocchia, è presente un gruppo chierichetti formato da circa 15 ragazzi delle scuole elementari e medie. Partecipa soprattutto alla S. Messa delle ore 11,00 della domenica e a tutte le SS. Messe solenni della parrocchia. Se anche TU vuoi far parte del gruppo, a partire dalla 4^ elementare, lascia il tuo nominativo in sacrestia o a Don Massimo, sarai il benvenuto !!!


Di seguito, uno stralcio del discorso di Papa Giovanni Paolo II al pellegrinaggio Internazionale dei Ministranti, Agosto 2001.

il Papa ai ministranti:

«Il vostro impegno all’altare non è solo un dovere, ma un grande onore, un autentico servizio santo. Voi ministranti siete chiamati in particolare a essere giovani amici di Gesù. Impegnatevi ad approfondire e a coltivare questa amicizia con Lui. Scoprirete di aver trovato in Gesù un vero amico per la vita! Spesso il ministrante tiene in mano una candela. Come non pensare a ciò che disse Gesù nel Discorso della Montagna: «Voi siete la luce del mondo» (Mt 5,14). Il vostro servizio non può limitarsi all’interno di una chiesa. Esso deve irradiarsi nella vita di ogni giorno: nella scuola, nella famiglia e nei diversi ambiti della società. Poiché chi vuole servire Gesù Cristo all’interno di una chiesa deve essere suo testimone dappertutto. Cari giovani! I vostri coetanei aspettano la vera «luce del mondo» (Gv 1,9). Non tenete il vostro candeliere soltanto all’interno della chiesa, ma portate la fiaccola del Vangelo a tutti coloro che sono nelle tenebre e vivono un momento difficile della loro esistenza. Ho parlato dell’amicizia con Gesù. Come sarei contento se da questa amicizia scaturisse qualcosa di più! Come sarebbe bello se qualcuno di voi potesse scoprire la vocazione al sacerdozio! Gesù Cristo ha un urgente bisogno di giovani che si mettano a sua disposizione con generosità e senza riserve. Anche per coloro che vorranno unirsi in matrimonio, il servizio da ministrante insegna che un’autentica unione deve sempre includere la disponibilità al servizio reciproco e alla gratuità.»

Giovanni Paolo II
Discorso del Papa al Pellegrinaggio Internazionale dei Ministranti, agosto 2001

separatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*