Home

separatore

separatore

Il digiuno e il magro

Il primo venerdì di quaresima (15 marzo) e il venerdì santo (19 aprile) sono  giorni di digiuno per coloro che hanno compiuto i 18 anni e non hanno ancora  compiuto i 59 anni. Comporta l’astensione dai carni grasse; una colazione più leggera del solito, un pranzo normale e una cena leggera e la non assunzione di cibi e bevande fuori dai pasti.
In tutti venerdì di quaresima sono tenuti a osservare il magro tutte le persone che abbiano compiuto i 14 anni.
E’ buona cosa destinare ad opere di carità (si veda sotto la nostra proposta  quaresimale) l’importo equivalente a quanto si è risparmiato con il digiuno e  l’astinenza.

La carità quaresimale:

PERÙ AMAZZONIA: METTIAMO IN MOTO LA CARITÀ
CONTESTO

La città di Pucallpa, con circa 500mila abitanti, si trova nel centro-est del Perù in piena Foresta Amazzonica ed è la più grande città peruviana all’interno del  bacino amazzonico. Ogni giorno decine e decine di persone abbandonano i  loro villaggi sul fiume o nella foresta per avvicinarsi alla città spinti dall’illusione di trovare un lavoro. Ben presto queste stesse persone si trovano a vivere nelle  periferie della città, in zone malsane, in grande povertà materiale, privi della  tutela dei diritti fondamentali dell’uomo e privi di sostegno sociale.

OBIETTIVO DEL PROGETTO
Alfabetizzazione: si vuole dotare del materiale necessario (tavoli, armadio ecancelleria) il centro dove si svolgono attività di alfabetizzazione per i ragazzi che non frequentano la scuola e di doposcuola per i bambini.

MODALITA’ DI AIUTO
• Buste che saranno distribuite la Domenica delle Palme e che potranno
essere riconsegnate in Parrocchia durante al Settimana Santa
• Vendita fiori e vendita dolci

separatore

separatore

Nuovi album di foto! Scoprili QUI  

separatore

PROGETTO DI RESTAURO

DELLA CHIESA PREPOSITURALE DI ASSO

OFFRI ANCHE TU UN CONTRIBUTO

Clicca sull’immagine oppure QUI per sapere come

 

separatore

 

separatore

Disponibilità per il servizio liturgico

La comunità dei discepoli del Signore vive del rapporto con il Signore: la fonte e il culmine di questo rapporto è l’Eucaristia. Occorre quindi una particolare cura per la celebrazione della Messa domenicale come un appuntamento desiderato, preparato, celebrato con gioia e dignità. Sarà quindi necessario che, per stabilizzare questa priorità, non manchi un gruppo liturgico che sia regia attenta e discreta nel vivere la Liturgia e le liturgie (lettori, canto, musica, voce guida, ministranti)

Dalla lettera del Vicario Generale

a conclusione della Visita pastorale feriale

Sei interessato? Scarica il MODULO e consegnalo  a don Rino

 

separatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*